Spazio e Comunicazione

Abstract:

Il problema dello spazio nel contesto comunicativo viene posto da Volli come uno dei punti fondanti della sua Filosofia della Comunicazione. Il capitolo “Ambienti comunicativi” indaga il contesto e lo spazio in cui si colloca l’atto del comunicare, spazio o contesto che assumono una certa struttura (o forma) in seguito a determinate regole sociali che a loro volta derivano dal nostro modo di concepire e modificare il mondo. Uno spazio, tra l’altro, dove si collocano interlocutori distinti tra di loro ma non isolati.

Dalla definizione dello spazio comunicativo, prende le mosse una riflessione che va alla ricerca della dimensione politica del discorso, riprendendo le fila di un percorso iniziato almeno nel V secolo a.C. e che fin dalle sue origini si caratterizza nella dialettica pubblico/privato. Le intuizioni di Arendt e Habermas sono lì a ricordarci di considerare fra le due, anche la sfera del sociale.

In questo breve articolo c'è l'intuizione sulla quale poggia tutto il fondamento teorico della mia tesi sulla democrazia digitale.

Specifiche: 
Considerazioni sul concetto di "ambiente comunicativo" presentato sul saggio "Lezioni di Filosofia della Comunicazione" di Ugo Volli.
Anno: 
2010

Spazio ai commenti: